NOTE SUL PROGETTO

TOLKIEN E I CLASSICI 2



di Claudio A. Testi




Tolkien e i Classici” è un progetto iniziato nel giugno 2013 dal Gruppo di Studio promossa dall’Associazione Italiana Studi Tolkieniani, e che ha “finalmente” portato alla pubblicazione dell’omonimo testo nel 2015 con Effatà Editrice: ma di questo ne abbiamo già parlato su Endore qui http://www.endore.it/endore17/content/For02.html


L’idea di fondo che anima il progetto è molto semplice: fare sì che la cultura (specie quella italiana) divenga sempre più consapevole del fatto che J.R.R.Tolkien è un autentico classico della cultura occidentale.

Sarà per la “semplicità” e “verità” di questa idea, che il progetto ha fin dalla sue prime battute ricevuto un vastissimo consenso.

Dapprima con le numerose risposte (anche dall’estero) al “Call for Papers”, poi con le numerosissime e seguitissime presentazioni del volume. Il volume Tolkien e i Classici è stato presentato:

– il 14 dicembre 2014 durante il Tolkien Day a Roma da Cecilia BarellaGiampaolo Canzonieri e Claudio Testi

– il 10 marzo 2015 a Modena durante il Laboratorio Tolkieniano da Roberto Arduini

– il 10 aprile 2015 a Modena durante il Laboratorio Tolkieniano da Stefano Giorgianni

– il 17 maggio 2015 a Dozza durante la manifestazione Fantastika 2015 da Roberto Arduini, Stefano Giorgianni e Claudio Testi

– il 21 giugno 2015, presso il ViviBistrot di Villa Pamphili a Roma da: Roberto Arduini, Cecilia Barella, Giampaolo Canzonieri, Francesca Garello, Sara Gianotto, Andrea Monda e Saverio Simonelli

– il 22 giugno 2015 a Modena durante il Laboratorio Tolkieniano da Valérie Morisi

– il 26 giugno 2015 a Piombino presso la sala conciliare del Comune da Roberto Arduini e Gloria Larini. Interverrà l’Assessore alla Cultura Paola Pellegrini. L’evento ha avuto il patrocinio del Comune di Piombino e l’organizzazione dell’associazione Compagnia della Stella

– il 4 settembre 2015 a Roma durante la manifestazione Roma Dadisé da: Cecilia Barella, Saverio Simonelli, Andrea Monda, Giampaolo Canzonieri e Norbert Spina

– il 27 settembre 2015 a Torre Pellice durante la manifestazione Sentieri Tolkieniani da Chiara Nejrotti, Barbara Sanguineti, Luisa Paglieri e Sara Gianotto;

il 3 ottobre 2015 a Verona durante la manifestazione Voci dalla Terra di Mezzo da Roberto Arduini, Stefano Giorgianni, Giampaolo Canzonieri e Alberto Ladavas

– il 7 Ottobre 2015 a Modena durante il Laboratorio Tolkieniano da  Claudio Testi

– il 24 novebre 2015 a Modena durante il Laboratorio Tolkieniano da Norbert Spina

il 7 dicembre 2015, durante la manifestazione “Più Libri Più Liberi” a palazzo dei Congressi di Roma da Roberto Arduini, Cecilia Barella, e di alcuni degli autori: Andrea Monda, Saverio Simonelli e Norbert Spina.

– il 16 Dicembre 2015 a Modena durante il Laboratorio Tolkieniano da Sara Giannotto

Proprio per questi riscontri, alla riunione del Gruppo di Studio tenutasi nel Settembre scorso, abbiamo deciso di continuare in questa direzione, lavorando a un nuovo volume che allarghi ancora il numero di autori messi a confronto con Tolkien. Le modalità saranno sostanzialmente simili al precedente lavoro:

- inizialmente i membri del Gruppo hanno scelto alcuni classici su cui studiare in questi mesi;

- quindi è stato pubblicato da pochissimo il Call For Papers, in cui sono indicati esplicitamente i classici ancora “liberi” che desidereremmo vedere sviluppati da altri autori;

- dopo di che vi sarà la consegna degli abstract e dei saggi, e cui seguirà il faticoso lavoro di curatela editoriale.


La pubblicazione del volume è prevista per il 2018 e i curatori saranno i medesimi del precedente. Roberto Arduini, Cecilia Barella, Giampaolo Canzonieri e Claudio A.Testi.


Personalmente sono molto contento che questo “work in progress” prosegua per altri due anni: questo darà ai membri del gruppo di studio di confrontarsi su tematiche “mai esaurite” e porterà ad allargare la cerchia degli autori che, anche esternamente, vorranno contribuire con i loro articoli a una sempre maggiore conoscenza del professore oxioniense.



Di seguito il call for papers del volume.


______________________________________________________________________________



Tolkien e i Classici 2 – Call for Papers



Dopo la pubblicazione del volume “Tolkien e i Classici” (http://www.jrrtolkien.it/2015/03/09/esce-tolkien-i-classici-per-leditrice-effata/), Il Gruppo Italiano di Studi Tolkieniani e l’Associazione Italiana Studi Tolkieniani aprono i lavori per la realizzazione di una seconda antologia sullo stesso tema, a completamento della prima e la cui pubblicazione è prevista per novembre 2018.


Gli studiosi in Italia e all’estero che vogliano partecipare al progetto possono inviare una proposta relativa ai seguenti autori:

Francesco Petrarca

Giovanni Boccaccio

Thomas Malory

Ludovico Ariosto

J.M. Barrie

Edmund Spenser

Torquato Tasso

Dante Alighieri

William Shakespeare

William Blake

John Milton

Jonathan Swift

Charles Dickens

Robert Louis Stevenson

Richard Wagner

H.G. Wells

Giovanni Pascoli

Walter Scott

Alfred Tennyson

Thomas Hardy

W.H. Auden

Italo Calvino

Virginia Woolf

T.S. Eliot

George MacDonald

C.S. Lewis

Charles Williams


Le proposte di pubblicazione, non superiori alle 300 parole e accompagnate da un breve CV e da una bibliografia che dovrà soddisfare i più seri criteri di scientificità e completezza, dovranno pervenire entro e non oltre il 30 Giugno 2016 al seguente indirizzo email: info(at)jrrtolkien.it


Il testo definitivo del saggio dovrà pervenire entro il 15 gennaio 2017, e dovrà essere completo di adeguato apparto bibliografico e di note a piè di pagina.

Saranno accettati saggi scritti in italiano o in inglese, di una lunghezza massima di 15.000 battute (spazi compresi).

Sotto responsabilità degli autori, i saggi devono essere inediti e non devono essere stati proposti a altri editori/riviste/siti web.

I contributi saranno vagliati dal Comitato Scientifico del Gruppo di Studio (composto da: Claudio Antonio Testi, Cecilia Barella, Giampaolo Canzonieri e Roberto Arduini) che potrà o meno accettare lo studio e/o chiedere integrazioni o modifiche.


Anche il secondo volume di “Tolkien e i Classici” sarà pubblicato in italiano, e l’eventuale formato e-book potrà contenere più saggi del libro cartaceo.