Il grande fiume

di Enrico Imperatori

Nel grande mare sua foce imponente,

tra i monti nebbiosi nasce ruscello,

presso di esso nel flutto silente

ivi perso fu l’unico anello.

Dai monti, affluenti lo fanno importante

dal piccolo fiume al torrentello,

fino alla grande cascata ruggente,

scorre da sempre si' placido e bello.

Lesto conduce i nostri compagni

sino ai confini del potente regno,

ove stan vigili i gran re scolpiti.

Ecco il momento dei sommi disegni.

Sera, mattino? S’attende il segno!

Dovranno esser noti i crucci celati.